NUOVA LEGGE SU DONAZIONI E SUCCESSIONI?

No, nn sto parlando di quello a cui state pensando….

Al momento nn si parla di riforma delle imposte di successione… ma si parla, anzi, si scrive, di riforma di un tratto di legge che comunque incide, e nn poco, su successioni e donazioni….

Allora… siamo alla legge di bilancio 2019, ci troviamo in una fase avanzata della “gestazione”….  in vista del “parto” viene inserito un emendamento….

Di che cosa si parla?

Si parla del noto problema inerente la commerciabilità degli immobili di origine donativa….

….lo sapete no qual’è il problema… io terzo acquirente nn compero l’immobile di origine donativa perché “disturbato” dal fatto di poter essere aggredito da un legittimario leso….

….la banca, poverina, è preoccupata, perché metti che ti da i soldi per il mutuo, ci iscrive un’ipoteca, ma sa che se il legittimario leso s’infastidisce può ottenere la casa libera da ipoteche….

Ad oggi, il limite temporale oltre il quale tutti sn felici, le preoccupazioni ed i fastidi vengono meno, è di 20 anni dalla donazione o 10 dalla morte di chi ha donato…

Ma la novità legislativa interverrebbe per rendere tutti felici a prescindere dai 10 o 20 anni….

In estrema sintesi:

  1. Il fratello legittimario leso “infastidito” perderebbe il diritto di recuperare l’immobile libero da pesi ed ipoteche, con piena felicità della banca finanziatrice….
  2. Io, terzo acquirente, sarei felice anch’io, come la banca, perché la nuova legge dichiarerebbe inattaccabile il mio acquisto a titolo oneroso (nn se a titolo gratuito)…
  3. Al fratello legittimario leso “infastidito” verrebbe riconosciuto, se il fratellino donatario avesse venduto la casa a terzi, un diritto di credito pari al valore del torto subito, da far valere sul patrimonio del fratellino, presente e futuro…..

Ancora nn è legge, vedremo cosa succederà e come eventualmente la legge verrà “partorita”… siamo in fase di gestazione…. abbiamo fatto un’ ecografia….  aspettiamo il parto ed eventualmente ne riparliamo……

M